Instagram

Essere Ecosostenibili

è spesso più una virtuosa dichiarazione d’intenti che un oggettivo atteggiamento industriale.
Utilizzare attrezzature adeguate è il primo oggettivo step per ridurre l’impatto ambientale di un’azienda sul mondo che le circonda. Recentemente Reggiani S.p.A. ha investito su 15 macchine FLOW NOSEDA, capaci di garantire la riduzione del 50% di acqua necessaria all’intero processo industriale, dalla tessitura al lavaggio, alle eventuali operazioni di riciclo dell’acqua stessa, prima della sua rimessa in circolo nel fiume Sesia.
Il grande Fratello protettore della valle.

1 - Durata del ciclo (h) 0
1 - con AcquaZERO 0
2 - Consumo vapore per ciclo (kg/ciclox1000) 0
2 - con AcquaZERO 0
3 - Consumo acqua per ciclo (m3/ciclox10) 0
3 - con AcquaZERO 0
4 - Consumo energia elettrica per ciclo (kW/ciclox100) 0
4 - con AcquaZERO 0
5 - Costi diretti di tintura escluso chimica (€/ciclox100) 0
5 - con AcquaZERO 0
6 - Produzione annua per macchina (t/annox1000) 0
6 - con AcquaZERO 0

L’automazione flessibile:
una necessità

Per molto tempo l’industria tessile ha utilizzato automazioni caratterizzate da un basso grado di industrializzazione e, contemporaneamente, da un elevato livello di rigidità.
Oggi anche l’industria tessile può trovare nei moderni sistemi risposte adeguate alle esigenze sia di contenimento dei costi che di razionalizzazione e flessibilità operativa.

Macchine dal carattere fortemente innovativo

La riduzione dei consumi di acqua ed energia in tintoria filati rinnova e accresce la competitività del settore. L’incremento della flessibilità ne migliora il servizio.